Manuel Oyarce: «I Cannabonsai sono Arte fatta con una bella pianta!»

bonsai (盆栽 letteralmente “piantato in vaso piatto”) sono alberi in miniatura che vengono mantenuti intenzionalmente nani, anche per molti anni, tramite potatura e riduzione delle radici.

Con questa particolare tecnica di coltivazione si indirizza la pianta, durante il processo di crescita, ad assumere le forme e dimensioni volute, anche con l’utilizzo di fili metallici guida, pur rispettandone completamente l’equilibrio vegetativo e funzionale.

 

Manuel Oyarce, meglio conosciuto come Manny, ha scelto di mettersi alla prova in questa raffinata arte orientale ma solo con le piante di Cannabis.

 

Manny, che cos’è il Cannabonsai?

«Semplicemente l’applicazione delle tradizionali tecniche bonsai, a vari livelli, su una pianta di Cannabis.

Il bonsai tradizionale è realizzato con specie arboree o arbustive perenni dal gambo legnoso e viene mantenuto in vita per decenni. La Cannabis non è una pianta perenne, è una pianta annuale che muore una volta completato il suo ciclo di vita. Per questo motivo alcuni non considerano il Cannabonsai un vero bonsai.»

 

…E tu perché hai scelto di creare un bonsai proprio con questa tra le tante piante esistenti?

«Trovo che ci sia una bellezza nella sua temporaneità, che rende il tempo trascorso con la tua pianta più speciale.»

 

Di quale Cannabonsai sei più orgoglioso?

«…Difficile scegliere! Uno dei più originali è forse il “Cascade Bonsai“.

 

 

Ho iniziato questo bonsai in un verso e poi l’ho capovolto. Puoi vedere l’intero processo qui

 

Occorrono semi speciali per realizzare un Cannabonsai?

«No, qualsiasi varietà di Cannabis può avere una crescita “limitata” e diventare un bonsai.

Le mie creazioni non hanno trucchi o segreti, mostro come procedere passo dopo passo sul mio canale YouTube e lo spiego nel mio e-book, Cannabonsai: A Beginners Guide.

Non ho inventato io questa moda, i Cannabonsai esistono da decenni, ho solo aggiunto il mio stile personale! Ho reso i miei Cannabonsai temporanei, coltivati da semi autofiorenti che vivono solo quattro mesi.»

 

In effetti nella loro eterna sfida per ottenere le migliori cime possibili, i coltivatori hanno sviluppato diverse strategie per ottimizzare le piantagioni di Cannabis. Una di queste tecniche è la coltivazione e la manutenzione di piante di Cannabis bonsai.

Proprio come i classici alberi bonsai, i bonsai di Cannabis sono infatti piante in miniatura, alte solo pochi centimetri. Questi esemplari forniscono al coltivatore un buon numero di talee, senza occupare spazio o consumare troppe risorse. In più, sono molto facili da creare e da gestire.

 

Ma per Manny i suoi Cannabonsai hanno tutt’altro valore: sono progetti artistici divertenti.

 

 

 

Qui, per te, un regalo di Manny: un capitolo del suo e-book.

Mettiti alla prova e condividi le tue creazioni con noi! 

 

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments